2017年06月28日 22:54 作者: Valentina Mazzanti

Si è tenuta oggi 28 giugno, presso l’Hotel Palatino di Roma, l’evento l’INDUSTRIA DEI SERVIZI – Opportunità di sviluppo delle relazioni tra Italia e Cina, realizzato da China International Center For Economic And Technical Exchanges (CICETE) con Orientalia Lab e Asia Promotion.

Il CICETE, agenzia governativa autonoma cinese fondata nel 1983 al fine di promuovere lo scambio economico e tecnologico tra la Cina e il mondo, è alla ricerca di partnership con governi locali, università, ONG, istituzioni, aziende e privati interessati alla cooperazione internazionale e ha promosso inoltre la China Beijing International Fair for Trade in Services (CIFTIS), un evento alla sua quarta edizione e una finestra sulle politiche, gli scambi e la cooperazione tra i fornitori di servizi su scala mondiale che interessa i seguenti settori: innovazione, comunicazione, distribuzione, servizi scientifici, tecnologici e ambientali, servizi internet e di informazione, servizi finanziari e aziendali, servizi educativi e culturali, servizi turistici, ricreativi e sportivi, servizi sanitari, di salute e sociali.

Alla conferenza sono intervenuti: Xu Xiaofeng, consigliere commerciale dell’Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia, Chang Hexi, vicedirettore CICETE e Carlo Capria della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

LA FIERA:

China Beijing International Fair for Trade in Services (CIFTIS) è co-finanziata dal Ministero del Commercio della Repubblica Popolare Cinese e dal Governo del Popolo della Municipalità di Pechino ed è stata stabilita in modo permanente a Pechino nel 2012. L’organizzazione Mondiale del Commercio, la Conferenza delle nazioni Unite sul commercio e lo sviluppo e l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico sono le organizzazioni permanenti di supporto al CIFTIS.

CIFTIS in cifre:

  • 4 edizioni (prossima edizione: maggio 2018)
  • 50 tra organizzazioni internazionali, associazioni industriali e camere di commercio
  • Delegazioni di 26 paesi stranieri
  • 170.000 mq di esposizione
  • 6.100 aziende
  • 391.000 partecipanti da 154 paesi

Accordi stipulati per una cifra di 220.6 miliardi di USD di cui il 90% formalizzati con contratti

原本文章